Crea sito

Come aprire un supermercato

Se hai deciso di buttarti nel commercio al dettaglio, ecco per te alcuni consigli utili su come aprire un supermercato. Iniziamo con una piccola premessa: il settore dei supermercati e minimarket e in generale del commercio alimentare, rappresenta un business molto proficuo. Aprire un’attività di questo tipo quindi, può di certo essere una mossa vincente. Ma come fare? Innanzitutto chiariamo subito che per aprire un supermercato servono dei budget iniziali non da poco. Se ad esempio si intende aprire un piccolo minimarket, l’investimento iniziale potrà essere di circa 50mila euro, ma se si tratta di un grosso supermercato allora il budget di partenza potrebbe lievitare anche al doppio. Ma andiamo per gradi, perché per aprire un supermercato occorre in primis effettuare un’approfondita analisi del mercato di riferimento, che possa chiarire aspetti come: chi è il proprio target di riferimento, qual è la mia concorrenza, che tipo di domanda ho a livello locale, ecc. Tutti questi aspetti vanno studiati ed approfonditi molto bene a monte, in quanto è da tali valutazioni che potrete delineare in maniera chiara se aprire un supermercato in quella zona precisa rappresenti di fatto un buon affare o meno. 

Continua a leggere sul blog di Alessio Del Vecchio. Passiamo ora alle questioni pratiche: di che superficie abbiamo bisogno per aprire il nostro supermercato? Sicuramente lo spazio non potrà essere minore di 100/200 metri quadrati, con aree che devono necessariamente includere anche il magazzino e la zona di stoccaggio della merce, oltre alle aree espositive, quelle delle casse, gli uffici ed i bagni. Un surplus è sicuramente rappresentato dal parcheggio per i clienti: se i locali che avete individuato per aprire il supermercato includono anche un’area esterna antistante, allora avete fatto ‘bingo’. Un parcheggio  per i clienti infatti, offre a questi un servizio che sicuramente predispone all’acquisto e alla frequentazione del vostro punto vendita. Per quanto riguarda invece gli aspetti burocratici e i requisiti da soddisfare per aprire un supermercato, ecco l’iter da seguire: apertura Partita Iva, iscrizione al Registro delle Imprese, comunicazione di inizio attività al comune, pagamento dei diritti SIAE per diffondere musica, eventuale certificazione anti incendio da parte dei vigili del fuoco (in special modo se si tratta di locali molto grandi), ottenimento del permesso per affiggere l’insegna esterna, apertura posizioni INPS ed INAIL, stipula delle necessarie assicurazioni, messa a norma del locale con destinazione commerciale e degli impianti in materia di igiene, sicurezza, agibilità, urbanistica, ecc., ottenimento del nulla osta sanitario Asl, ottenimento degli attestati SAB ed HACCP per manipolazione, conservazione e vendita alimentare, ottenimento del permesso da parte dell’agenzia delle dogane per la vendita alcolici e superalcolici, installazione dei POS presso le casse. Credits: Alessio Del Vecchio Roma.